ITALIA 2015 : MEDIOEVO PER LE MASSE DI SCHIAVI E RINASCIMENTO PER POCHI (I MIGLIORI)


MERCATO LIBERO

MERCATO LIBERO
accedi al nuovo sito

POST DA SALVARE: DECENTRALISMO! IL NUOVO MODELLO POST CAPITALISTICO CENTRALIZZATO E BUROCRATE! IL LIBERO PENSIERO DI TELEGRAM CONTRO IL MODELLO SPUTTANATO DI WHAT'SUP!

mi piacerebbe che questo post venisse commentato da te caro lettore...in questi ultimi mesi sono sempre piu' convinto di un nuovo mondo che avanza, di una nuova economia e di una nuova societa'....lo "sento" ma non ne ho le prove..questo articolo spero sia il primo di tanti durante i quali cerchero' con il passare del tempo di essere piu' chiaro. Ma un tuo aiuto è fondamentale...un tuo commento è quasi d'obbligo se sei uno che "bazzica" da tempo Mercato Libero
GRAZIE IN ANTICIPO DEL CONTRIBUTO.
se poi vorrai condividere questo articolo sui social...un secondo grazie.

DECENTRALISMO COSI' POTREMMO NOMINARE UN NUOVO MODO DI PENSARE  CHE VA OLTRE IL MODELLO ANARCHICO LIBERTARIO. E' UN NUOVO MONDO SOCIO ECONOMICO E CULTURALE DI AFFRONTATE LA VITA OLTRE I PESANTI CONDIZIONAMENTI QUOTIDIANI.
ORAMAI IL MONDO STA CREANDO NUOVI EROI CONCLAMATI E SEGUITI FRA I GIOVANI MA ANCHE FRA I MENO GIOVANI
- dall'ormai ahime' ergastolano trent'enne DREAD PIRATE ROBERTS di silk road (leggi la sua storia ) Ross Ulbricht
-a bloggers quali Simon Black di  THE SOVEREIGN MAN o INTERNATIONAL MAN (doug Casey) ...esponenti della scuola austriaca o comunque ragazzi e persone che ricercano la LIBERTA' DELL'INDIVIDUO ....come diritto di vita. Lo stato? per loro è solo una sovrastruttura che andrebbe se non distrutta o annientata...se non altro ridotta.
- a Julian Paul Assange il giornalista autore di wikileaks


- a Tucker massimo esponente bitcoin e libertarian.
Altro eroe dei nostri tempi è l'inventore di Telegram , sistema di messaggeria criptata, la cui storia trovate qui di seguito, o il giovane snowden rifugiato da tempo in Russia
FILE - This June 9, 2013 file photo provided by The Guardian Newspaper in London shows National Security Agency leaker Edward Snowden, in Hong Kong. Snowden says his "mission's already accomplished" after leaking NSA secrets that have caused a reassessment of U.S. surveillance policies. Snowden told The Washington Post in a story published online Monday night, Dec. 23, 2013, he has "already won" because journalists have been able to tell the story of the government's collection of bulk Internet and phone records. (AP Photo/The Guardian, Glenn Greenwald and Laura Poitras, File) AP Photo/The Guardian, Glenn Greenwald and Laura Poitras, File
e come non ricordare Rand Paul, candidato repubblicano alle elezione americane del 2016
Rand Paul
GLI INDIVIDUI DEVONO TORNARE ANONIMI O PSEUDONIMI...SOLO COSI' LA LIBERTA' AVRA' IL SOPRAVVENTO! NON E' QUESTIONE DI SE....MA DI QUANDO



Viviamo  in un mondo dove la liberta' di un individuo è lesa gravemente dallo stato dai media e dai social, dalle banche e dai sistemi informatici ...e questo mondo è destinato a perdere...
CHI LEGGE MERCATO LIBERO E CONOSCE WMO SA CHE NOI ANDIAMO NELLA STESSA IDENTICA DIREZIONE DI QUESTI EROI. NOI ABBIAMO RAGIONE. NOI SIAMO IL TREND VINCENTE...ATTIRIAMO L'INTERESSE  DELLE PERSONE INTELLIGENTI E LIBERE E INTORNO A NOI I GRUPPI SONO SEMPRE PIU' NUMEROSI..QUANTITATIVAMENTE E QUALITATIVAMENTE. QUESTO MODO DI PENSARE E' VIRALE E SARA' IL CAMBIAMENTO CULTURALE CHE FARA' USCIRE IL MONDO DA UNA CRISI POST CAPITALISTICA CENTRALIZZATA
il vecchio modello sta morendo e nella sua fase finale diventa sempre piu' cattivo e dittatoriale...IL NUOVO MODELLO E' GIA' QUA SOTTO I NOSTRI OCCHI...ANCORA NON E' ESPLOSO...MA COVA SOTTO LE CENERI DEL VECCHIO...
SONO GERMOGLI DI LIBERTA' CHE STANNO CRESCENDO...PARTONO DALLA MONETA CRIPTATA, ALLA MESSAGGISTICA SEGRETATA, ALLA FILOSOFIA ANTI STATALISTA, CONTRARI A OGNI FORMA DI REPRESSIONE E CONTROLLO DELLA LIBERTA' DELL'UOMO...IL MONDO NUOVO E' DECENTRATO....DECENTRATO DAL SISTEMA BANCOCENTRICO, DALLO STATO DAI CONTROLLORI CHE ACCENTRANO SEMPRE INFORMAZIONI E NOTIZIE SULLA PERSONA.
IL MONDO NUOVO E' QUELLO DECENTRATO..DELLA BLOCKCHAIN, DEL PEER TO PEER ...SIA PER LE TRANSAZIONI FINANZIARIE, SIA PER L'ECONOMIA REALE E SIA PER UNA NUOVA FORMA SOCIO CULTURALE ...LA DECENTRALIZZAZIONE E' UN MODO DI PENSARE, DI ESSERE...DI ESISTERE
MA OCCUPIAMOCI DI MESSAGGISTICA...CRIPTATA
chiunque voglia avere i messaggi di whats'up di un amico o un politico o della moglie e' sufficiente che si rivolga a qualche investigatore privato romano...paghi qualche migliaia di euro (non molti) e ...dopo pochi giorni riceve una bella chiavetta con tutte le comunicazioni whats'up.
QUESTO SISTEMA DI COMUNICAZIONE E' PIU' CHE APERTO E NON GARANTISCE CERTAMENTE LA PRIVACY...
mille volte meglio TELEGRAM (UTILIZZATO DA MERCATO LIBERO, E TUTTO IL TEAM DI WMO PER DIALOGARE CON I CLIENTI E AMICI SERENAMENTE, NEL RISPETTO DELLA LIBERTA' DELL'INDIVIDUO E DELLA PRIVACY) IL SISTEMA DI COMUNICAZIONE CRIPTATO PER ECCELLENZA.
PERSINO ASSOB.IT (ASSOCIAZIONE ITALIANA BITCOIN ) COMUNICA ORAMAI TUTTO SU TELEGRAM...PER EVITARE SPIACEVOLI FUGHE DI NOTIZIE)
articolo preso da /http://blog.startupitalia.eu/telegram-pavel-durov/
Cammina per le strade di Helsinki stretto in un cappotto nero. Come nero è il cappellino da baseball che tiene schiacciato sugli occhi. Il viso smunto, pallido. Lo sguardo freddo ma gentile, rivolto a terra. La testa ricurva che quasi si appoggia alle braccia che tiene conserte. Facile immaginarselo in quella posizione mentre scriveva le righe di codice di VKontakte. La sua prima azienda lanciata poco più che ventenne. Anno 2006. Il social network che lo ha reso famoso come lo Zuckerberg di Russia celebrato da una famosa copertina di Bloomberg News. E miliardario dopo un’exit fatta di cifre mai rese note e intrighi politici.
Se la sua storia non bastasse a renderlo un personaggio fuori dal comune, Pavel Durov, nato a Leningrado 30 anni fa, sa come apparire tale. Total black di ordinanza, la scelta di vivere da apolide poco dopo aver venduto le quote rimanenti dell’azienda che ha fondato, gli aneddoti che lo raccontano come eccentrico e imprevedibile. 
E la sua lotta, sincera, rivoluzionaria e agiata, per le libertà individuali. «L’Occidente è meno libero oggi di quanto è abituato a essere. Siamo più vicini al 1984 di Orwell di quanto non lo fossimo nel 1984». Ha dichiarato eterna gratitudine a Edward Snowden, l’informatico statunitense che ha rivelato i programmi di sorveglianza di massa del governo americano e britannico. Oggi le sue priorità sono privacy e sicurezza nello scambio di informazioni. E’ per questo che ha lanciato nel 2014Telegram, ed è per questo che Snowden è la sua musa ispiratrice.

Cosa ha di speciale Telegram

Telegram non è un’azienda ma un progetto. «A global project».  Umanitario, per certi aspetti. Un servizio di messaggistica in tutto simile a Whatsapp, ma con un sistema dicopertura e criptaggio dei dati che, a detta di Durov, lo rende invulnerabile. Nessuna traccia dei messaggi rimane sui server, nessuna possibilità di inoltrarli, e accesso ai messaggi passati sul cloud solo dai device dai quali sono partiti. Con in più la possibilità di scambiare senza limiti foto, video e documenti, da smartphone a desktop.
Oggi ha raggiunto 62 milioni di utenti mensili e 30 attivi ogni giorno che scambiano due miliardi di messaggi. Il doppio rispetto a 5 mesi fa. Il suo punto di forza è la sincronizzazione perfetta di tutti i device usati dall’utente. Chi lo usa? «Soprattutto persone influenti, alti profili, politici e uomini d’affari.   Nessuna pubblicità, nessun modello di business, nessuna volontà di farci dei soldi. Telegram è «fatto per renderci il nostro diritto alla privacy. E’ un regalo a chi vuole uscire dal regime di sorveglianza».

Racconta della sua infanzia, gran parte trascorsa a Torino: «Mio padre insegnava lì filologia. Ho dei bei ricordi dell’Italia. Torino è bellissima. Ricordo la neve. La neve, l’inverno del nord, è la cosa che più mi manca da quando ho lasciato la Russia». Come suo padre si laurea in filologia a San Pietroburgo. Anarchico, libertario. Vegano, si racconta che ispiri le sue mosse e la sua filosofia di vita ai pricipi del Tao. Ha all’attivo un saggio anarco-capitalista su come migliorare la situazione economica globale. Tornato in Russia nel 2001 impara a programmare e scrivere codici. Nel 2006 lancia VKontakte. L’ispirazione di Facebook è chiara. Diventa il primo social network russo.

YNE3U3AgBqg
Nel 2011 i primi screzi col governo di Putin che gli chiede di cancellare le pagine dei suoi oppositori. Si rifiuta in un primo momento.
Nel 2013 decide di premiare con un bonus due manager di VK. «Complimenti, siete ricchi ora». «Non ci importa di essere ricchi, le idee sono più importanti» rispondono. «Ah si, gettateli via allora» e centinaia aeroplani fatti di banconote da 5mila rubli (90 euro circa) cominciarono a volare dalla finestra dell’ufficio di San Pietroburgo. «Uno dei momenti più divertenti della nostra azienda» ha commentato poi Durov a Tech Crunch Berlin del 2014. Curiosità. L’aeroplano lo ritroveremo come icona di Telegram qualche mese dopo essersi liberato di VK.
Pochi mesi più in là dopo un primo tentativo da parte di un’azienda russa vicina a Putin di comprarsi un pezzo di VK, Durov risponde su Twitter facendosi un selfie con un dito medio davanti la camera.
A gennaio 2014 vende una quota del 12% di VKontakte mentre l’azienda è per gli analisti al massimo della sua valutazione, in una forchetta tra i 300 e i 500 milioni di dollari. Lo annuncia con un post in cui scrive: «Ciò che possiedi prima o poi ti possiede». Sotto pressione del Cremlino, 16 aprile 2014 nega al governo russo informazioni sui ribelli ceceni. Nel board di VK è il caos. Oramai la maggioranza sta dalla parte di Putin.
5 giorni dopo si dimette da Ceo e lascia che l’azienda venga acquisita da uomini d’affari vicino a Putin. «Potevo scegliere un compromesso, ma coi compromessi non è facile vivere. Prima o poi si sarebbero presi comunque la mia azienda». E di ciò che cominciava a possederlo non gli rimane più niente. Se non un gruzzolo considerevole. Pochi giorni dopo lascia la Russia e comincia una vita da apolide, tra San Francisco, Berlino, Helsinki e New York. «Sto bene ovunque, a Londra come a Berlino. Non voglio dipendere da nessuna nazione né da nessun governo». Ad agosto 2014 lancia Telegram.

Nessuna voglia di tornare in Russia. «Lì le regole del gioco non sono chiare, non si può avere un’azienda che lavori in Internet in un paese instabile, con una moneta fragile e dove le regole cambiano continuamente». E se con Telegram ha avuto problemi analoghi in Occidente a quelli avuti con Putin in Russia risponde: «Si, il governo britannico ci ha chiesto delle informazioni su sospetti militanti dell’Isis, ma sono informazioni che semplicemente non potevamo fornire».

Telegram è la sua nuova missione: «Vogliamo creare un tipo di azienda diversa, che non sia finalizzata a massimizzare i profitti ma a creare valore per l’intera società». Alzare il livello della comunicazione tra le persone, farlo rifiutando Vc perché «il nostro imperativo è rimanere indipendenti». «I messaggi liberi e sicuri dovrebbero essere un diritto per tutti. Mettere messaggi pubblicitari mentre le persone comunicano tra loro in un certo senso è immorale» ha dichiarato in un’intervista a Wired Uk lo scorso marzo. «Noi vogliamo migliorare la comunicazione umana online, in termini di velocità, sicurezza e versatilità».
Non ha mai nascosto le sue preferenze politiche. Spesso a destra, purché in governi che garantiscono diritti e libertà alle persone. Durante le elezioni britanniche ha pubblicamente sostenuto il conservatore David Cameron «la cui politica economica ha molto più senso». Colto, parla poco e con un filo di voce emessa lentamente. Cita Epicuro a chi gli chiede se non ha paura di essersi fatto nemici troppo potenti e di morire come è capitato ai dissidenti russi. «Quando la morte c’è, noi non ci siamo più».
31

Come fa Telegram a garantire la privacy

Durov dice di non aver mai rivelato a nessun governo nemmeno un byte di dati di utenti in due anni. «Come ci riusciamo? Criptaggio completo dei messaggi, che si auto distruggono, insieme ai profili utenti. Questo ci consente di sapere pochissimo di chi usa Telegram. Inoltre Telegram si muove al contempo su diverse giurisdizioni (anche se la sede legale è a Berlino, ndr) il che ci evita il più delle volte di essere soggetti a richieste di dati da parte dei governi. E comunque non cediamo alle minacce. Non avendo niente da guadagnare perché non siamo alla ricerca di investitori o accordi particolari, le minacce semplicemente non ci interessano».
Eppure un modello di business in fondo c’è. Perché prima o poi Telegram dovrà essere auto sostenibile finanziariamente. «L’idea è di creare app collegate a Telegram, esterne, e a pagamento, ma che abbiano un modello a sé».

Il nero dei vestiti lo avvicina un po’ allo stile degli anarchici del 19esimo secolo. Ai russi e a quelli italiani, che avevano fatto del fiocco nero un simbolo di riconoscimento. Ma lo avvicina anche a Neo, il protagonista di Matrix, di cui non ha mai nascosto di essere un grande fan. Un pantheon di rivoluzionari accomunati dall’istanza di liberare l’umanità dal controllo. Del potere, della matrice, della sorveglianza.

Difficile dire se un’app di messaggistica possa avere le stessa forza rivoluzionaria dell’ideale anarchico. O della fiction. Ma di certo un po’ di quell’ideale vive in Telegram, che a suo modo è un servizio che se dovesse davvero battere Whatsapp sui numeri cambierebbe davvero i paradigmi della comunicazione via app. E a Durov non mancano i numeri e i mezzi per poterlo far vivere. Spizzica solo un po’ i felafel, poi li lascia nel piatto. Svuota le tasche e prende una banconota da 50 euro accartocciata tra le altre. La lascia cadere sul tavolo senza badare a dove vada a finire. I numeri della sua exit non sono mai stati dichiarati. Ma i numeri non sono un problema.

Share/Bookmark

ANCHE MAGGIO FINISCE.....INTER MARKET ANALYSIS

Mentre in rete ci si accanisce a favore o contro Uber, 
mentre si continua nella farsa Greca,
mentre alcuni si spaventano di un pil amercano in rosso (o in profondo rosso se conti le scorte)
mentre altri urlano al fallimento del giappone, con il mercato nipponico sui massimi da decenni..
mentre gli usa mettono in galera per sempre l'eroe inventore della SILK ROAD..
mentre l'italia continua nel suo processo di distruzione di impresa domestica e di sostegno verso statalismo e imprenditoria straniera
mentre i giornali si felicitano per posti di lavoro ma non guardano al mancanza di imprenditori
mentre l'expo continua fra lati e bassi senza diventare l'evento dell'anno...ma senza neppure soffrire piu' di tanto..(lenta normalita'),

CERCHIAMO DI FARE AL NOSTRA SERIA ANALISI DI FINE MESE SULLA SITUAZIONE ITALIANA E INTERNAZIONALE UTILIZZANDO LE SOLITE MACROVARIABILI CHIAVE.




pariamo dal mercatino azionario italico: anche il mese di maggio termina e come vediamo dal grafico, siamo in presenza di ben due mesi di assoluta LATERALITA'.... Due mesi in cui pessimisti e ottimisti si sono scontrati sul ring dei mercati senza vinti e vincitori...MA SOLO UNA MAREA DI POVERETTI FANS PERDENTI.
NEI PRIMI GIORNI DI APRILE IL LISTINO ITALIANO VALEVA ESATTAMENTE COME OGGI.

Se poi ci soffermiamo sul principale cambio (euro dollaro, ma  vale anche per il cambio con lo YUAN cinese) possiamo vedere che vale lo stesso discorso..DUE MESI DI LATERALITA' 

PER I TASSI DI INTERESSE...questa è la novita' . rispetto a due mesi fa notiamo un rialzo di circa uno 0,5% sul dieci anni . Ma rimaniamo sui bassi livelli di gennaio e in quel periodo il mercato azionario era a 19.000 punti rispetto ai quasi 24.000 di questi giorni



lo stesso petrolio è salito di circa un 12 dollari rispetto ai livelli di aprile. E siamo su valori leggermente piu' alti che a inizio anno. Ma a quel tempo il dollaro valeva 1,20 contro 1,10 attuale quindi per gli europei abbiamo assistito a un peggioramento dei costi


questo insieme di dati potrebbe anche essere fuoriero di positivita'...infatti un rialzo dei tassi in europa e un maggior costo del prezzo del petrolio, al momento non ha portato grandi variazioni al mercato azionario rispetto a inizio anno. In realta' il dax è sceso di oltre il 10% dai massimi, ma siamo ancora lontani dai valori di inizio anno (+15%). L'indice azionario italiano invece mostra segni di recupero piu' forti e viaggia in prossimita' dei massimi di periodo.
Non dimentichiamo che queste performance sono state fatte pur in presenza del RISCHIO GRECIA, senza il quale probabilmente i mercati sarebbero piu' alti.
Nelle prossime settimane, quindi, una volta assorbito l'effetto tassi piu' alti e petrolio piu' caro, e magari superato senza troppi traumi il problema greco..i mercati potrebbero ricominciare a salire...sospinti dal continuo ACQUISTO DI TITOLI DA PARTE DELLA BCE che ogni mese inserisce liquidita' nel sistema.

ma stride moltissimo IL DATO SUL PIL AMERICANO....recessione per uno 0,7% e sopratutto scorte record (senza le quali il Pil sarebbe crollato). Molti sono gli analisti ottimisti che prevedono un forte recupero nel secondo trimestre...MOLTI SI..MA NON QUELLI DELLA FED DI ATLANT CHE VEDONO IL PIL USA NON SALIRE CHE FRAZIONALMENTE.
lA TENUTA O MENO DEGLI USA E' FONDAMENTALE PER CAPIRE L'EVOLUZIONE ESTIVA DEI MERCATI...
Al momento possiamo solo notare dati economici contrastanti, da una produzione che non riparte a case e fiducia messi non male...Inoltre il mercato azionario Usa e' sostenuto da annunci di fusioni che rendono speculativo un mercato un po' fermo (nessuna variazione da inizio anno...)

Anche il mercato Cinese fara' da barometro. La loro valuta non deve svalutarsi, in vista dell'autunno, e lo sforzo cinese di queste settimane e' di far spendere e consumare i propri cittadini (vedi i tagli dei dazi) Inoltre la valuta forte permette a milioni di cinesi di viaggiare innondando il mondo di YUAN.
Non dimentichiamoci che i cinesi stanno portando i loro figli a studiare e vivere sempre piu'  all'estero .

MERCATO LIBERO RIMANE POSITIVO MA OVVIAMENTE CAUTO E SEMPRE PRONTO A RIDURRE L'ESPOSIZIONE AZIONARIA . 

INFINE RIMANE L'ORO...NON SI PUO' NOTARE I MASSIMI DECRESCENTI DI QUESTI ANNI..CHE NON INVOGLIANO A COMPRARE...ALMENO FINO ALLA ROTTURA DI 1270, OVVERO IL SUPERAMENTO DELLA LINEA ROSSA....
ma ...ma se guardassimo il grafico dell'oro in yen o dell'oro in euro...il grafico sarebbe ben differente e nell'ultimo anno possiamo ringraziare noi europei di aver avuto un po' di oro in portafoglio.
Al passare del tempo l'oro diventa sempre piu' interessante da avere in portafoglio ...si puo' fare trading acquistando sui minimi e rivendendo nella parte alta del grafico facendo estrema attenzione alla violazione del livello indicato dalla linea rossa..(e non dimentichiamoci dell'oro cinese)




Share/Bookmark

30 MAGGIO 2015 - PIANIFICAZIONE VACANZE FAMIGLIARI ESTIVE!



sto progettando CON LA FAMIGLIA  una ventina di giorni di vacanza estiva fra MIAMI, BAHAMAS E CUBA (HAVANA) . non è il tempo migliore ...lo so..lo so..!!! ci sono gli uragani (lo so ..lo so..)
ma cari amici è difficile trovare tre grandi cose da visitare in pochi chilometri: 
1) MIAMI: LA NASCITA DEL NUOVO CENTRO OFF SHORE DEL DENARO NON DICHIARATO DEL MONDO
2) BAHAMAS LA FINE DI CENTRO OFF SHORE PER I CAPITALI EUROPEI
3) HAVANA CUBA- L'INIZIO DEL IL RITORNO DEL CAPITALISMO PIU' SFRENATO !

Share/Bookmark

NUOVE FRONTIERE : IRAN


mercato libero da alcune settimane sta osservando con attenzione un paese dalle mille potenzialita' (e ovviamente insidie). E' un paese cosidetto di FRONTIERA... ma è nei paesi di frontiera che si trovano le piu' grandi OCCASIONI ED OPPORTUNITA'.

oggi l'iran si sta aprendo e ha bisogno di tutto. La sua valuta potrebbe subire una importantissima rivalutazione nei prossimi anni..osservate come dal 2012 a oggi siamo passati da 10.000 a quasi 28.000.  UNA SVALUTAZIONE IMPRESSIONANTE...ma presto potremmo vedere una inversione incredibile e TEHERAN tornare quella di un tempo...anche perche' sono i giovani che lo chiedono...

Historical Data Chart
con il supporto del team di WMO, e di tutto il network a disposizione ,  sto raccogliendo contatti sto cercando di fare networking con persone iraniane o che conoscono molto bene l'iran e l'attuale situazione socio economica. 
NON MI DISPIACEREBBE ORGANIZZARE NEI PROSSIMI  MESI UN VIAGGIO A TEHERAN SOCIO ECONOMICO E PERCHE' NO...DI TURISMO.

chiunque sia interessato e abbia info puo' contattare mercatiliberi@gmail.com
SOLO PERSONE QUALIFICATE..NESSUN ITALIOTA PERDITEMPO PER FAVORE....

Tehran’s trendy Mohsen gallery is a magnet for the city’s youth

LEGGETE QUESTO ARTICOLO DEL FINANCIAL TIME DI OGGI:

Iran’s ‘Generation Normal’


I
t’s a warm spring morning in Tehran and I’m in the leafy grounds of the Shahid Beheshti University looking for Iran’s future entrepreneurs. Every year, young men and women from all over the country congregate at the ideas fair here to promote their discoveries. Across a hall of exhibition stands, I spot a young
man in light jeans and a blue-and-green shirt fiddling with his laptop, computer boards and paintings hanging crookedly on the wall behind him.
CONTINUA A LEGGERE QUI DI SEGUITO


Share/Bookmark

LA VIGNETTA DEL 2 GIUGNO...


Share/Bookmark

PETROLIO - REAZIONE INATTESA


Oil prices extended gains on Friday after Baker Hughes reported that the Weekly U.S. oil rig count fell for the 25th straight week.The number of rigs drilling for oil in U.S. oilfields fell by 13 from the previous week. The total oil rig count stood at 646, compared with 1,536 one year ago. Crude rose more than 4.5 percent on Friday, as a rally in the dollar faded and after data from a day ago showed a fourth straight weekly draws in U.S. crude oil stockpiles.
IN UNA GIORNATA IN CUI IL PIL AMERICANO CROLLA E' QUANTOMENTO ANOMALO...MA AVENDO CHIUSO IL NOSTRO SHORT SUL PETROLIO...NE PRENDIAMO ATTO E OSSERVIAMO GLI EVENTI IN MANIERA DISTACCATA



Share/Bookmark

FRE TRADE AGREEMENT EU - GIAPPONE

  • Japan is the EU’s second biggest trade partner in Asia, after China.
  • Bilateral trade in goods between the EU and Japan was EUR107.9 billion in 2014.
  • Germany is the largest single EU exporting nation to Japan, accounting for 32 percent of total EU exports to Japan in 2014.
  • Bilateral trade in services reached EUR41 billion in 2014, with the EU having a large trade in services surplus of EUR10 billion.
  • The biggest EU surplus in trade in services with Japan is in financial services. EU financial services exports to Japan have risen from EUR2.8 billion in 2012 to EUR5.9 billion in 2014.

L'EUROPA E IL GIAPPONE STANNO NEGOZIANDO UN FREE TRADE AGREEMENT CHE UNA VOLTA SIGLATO E IMPLEMENTATO PERMETTERA' AL PIL EUROPEO DI CRESCERE DELLO 0,7% 

Share/Bookmark

L'EURO E' SOLO UN ACCORDO FRA GOVERNI!

 la moneta unica è un accordo tra governi, non tra stati. Per cambiare una virgola in una costituzione occorrono anni e maggioranze schiaccianti, per uscire dall’euro bastano un decreto nel cuore della notte e una rotativa che stampi nuove banconote.

Share/Bookmark

PANAMA...VESTE PRADA O PRADA VESTE PANAMA? SEMPRE BUSINESS AND FASHION..

Prada opened this week its first store in Panama. Situated within the Soho Mall, Panama’s premier shopping destination, the new Prada store covers 320 sqm and features the complete range of products, ready to wear and accessories for both men and women. The interior comprises a succession of spaces, each featuring a different atmosphere.
PANAMA LA NUOVA DUBAI
E NON DIRE CHE MERCATO LIBERO NON TI AVEVA AVVISATO 30 MESI FA...
NON E' TARDI PER MUOVERSI SU PANAMA..IL NUOVO CANALE APRIRA' NELL'APRILE 2016


Share/Bookmark

PANAMA - PARTECIPAZIONE ALLA FIERA CAPAC - 9-13 SETTEMBRE

CAPAC: LA PIU' GRANDE FIERA IMMOBILIARE DEL CENTRO AMERICA 
ABBIAMO I MODULI PER ISCRIZIONE ALLA FIERA DEL CAPAC. SPAZI A PARTIRE DA  3 MT x 3MT NEL PADIGLIONE ITALIA.
inoltre esiste la possibilita' di CONDIVIDERE il proprio spazio fieristico con un'altra  societa' per poter risparmiare sui costi.

UNA OCCASIONE UNICA PER INCONTRARE I PIU' GRANDI COSTRUTTORI DI PANAMA E PER AVER L'OCCASIONE DI ENTRARE IN UN MERCATO IN FORTE CRESCITA. 

UNA IMPRESA ITALIANA OGGI E' COMPETITIVA GRAZIE ANCHE AL DOLLARO FORTE e non puo' buttare via una occasione cosi' ghiotta 

WMO TI AIUTA NELL'ENTRARE NEL MERCATO DI PANAMA . SCRIVI A INFO@WMOGROUP.COM



Share/Bookmark

PANAMA BUSINESS CENTER : QUALCHE IDEA DAL CENTRO COPERNICO!


A PANAMA STIAMO LAVORANDO PER LA CREAZIONE DI UN BUSINESS CENTER . Un posto dedicato ai giovani business dall'alto tasso di crescita , un posto innovativo nel cuore della citta' . Il progetto segue la strategia e la logica di quanto sta accadendo a milano nel nuovissimo spazio COPERNICO.
come sapete Copernico è il piu' grande co working e business center d'italia. E' un colosso che a regime ospitera' oltre 1600 persone, centinaia di aziende innovative tecnologiche e smart. Assob.It, l'associazione italiana bitcoin è in copernico insieme a 5 start up legate alla blockchain..e nei prossimi tre mesi dovremmo raggiungere le 20 persone presenti in COPERNICO. Oggi poi ero presente per la presentazione di una TRADING ROOM che dal primo giugno sara' presente nella grande struttura milanese.  Nella foto una sala riunione. 
L'area bar è fondamentale , attorno al bar si sviluppa il business center. Caffe spremuta e croissant aiutano e facilitano gli incontri al centro Copernico. 
Ma chi c'e' a capo di Copernico? Copernico fa parte di WINDOWS ON EUROPE E fra i principali soci...ricordiamo  LEONARDO FERRAGAMO ....IL NUOVO LORENZO IL MAGNIFICO


ma anche 
Stefano Ghetti

Socio di Windows on Europe e co-fondatore di Rentxpress con Pietro Martani, partner di Wise Venture, fondo di Private Equity.
Cristiano Esclapon
Socio di Windows on Europe, imprenditore seriale e co-fondatore della piattaforma di crowd-financing SiamoSoci. 
Marco Corradino 
Socio di Windows on Europe, fondatore e socio di BravoFly / Volagratis Group.
Paolo Gesess
Managing partner di United Ventures (fondo di venture capital socio di Windows on Europe).
ENTRO POCHI MESI WINDOWS ON EUROPE POTREBBE ADDIRITTURA SBARCARE A PIAZZA AFFARI E SARA' UN SUCCESSO. ATTORNO A QUESTE PERSONE SI STA SVILUPPANDO IL RINASCIMENTO ITALIANO ...CENTINAIA DI START UP O AZIENDE DI PICCOLA DIMENSIONE MA DALLE ENORMI POTENZIALITA'. 


 in alto i lavori per la creazione del giardino . un' area di ritrovo ideale per i frequentatori del business center.

qui di seguito una foto con i lavori ancora in pieno svolgimento per l'apertura della seconda ala del centro copernico


Share/Bookmark

IL PAZZO FALLITO MICHELE NISTA CONTRO IL FINANZIERE AMICO DI RENZI DAVIDE SERRA E CONTRO ALFREDO PIACENTINI

SCUSATE SE TORNO SULL'ARGOMENTO DELLO STALKERAGGIO IN RETE...MA L'ARGOMENTO CREDO CHE SIA DI ESTREMA RILEVANZA A RIGUARDO DELLA VERITA' IN RETE...
MICHELE NISTA: SOGGETTO PERICOLOSOPENSATE DOMANI MATTINA TROVATE CHE VOSTRO FIGLIO E' UN RICICLATORE DI DENARO MAFIOSO, O CHE VOSTRA FIGLIA E' UNA PUTTANA O VOSTRO PADRE UN PEDOFILO!!!!
IL TUTTO FIRMATO DA NOMI E COGNOMI SU MIGLIAIA DI POST SU BLOG, GOOGLE GROUPS, FACEBOOK, TWITTER, LINKEDIN ECC ECC..
COSA FARESTE? COSA DOVREBBE FARE UN PERSONAGGIO COME DAVIDE SERRA?
Davide Serra è un finanziere che vive a londra e sono migliaia le persone che direttamente o indirettamente investono nel suo fondo ALGEBRIS.
Il pazzo della rete, MICHELE NISTA, METTE  in discussione l'intero lavoro di quest'uomo : accusandolo di riciclare il denaro della mafia. UNA ACCUSA CALUNNIANTE E TERRIBILE....EPPURE FACEBOOK PERMETTE LA CREAZIONE DI UN PROFILO DI QUESTO GENERE:


OVVIAMENTE TALI IMMONDIZIE SONO PRESENTI ANCHE SU LINKEDIN E ALTRI SOCIAL COME TWITTER....
Diritto all'oblio? ridicolo...non si deve perdere tempo, IN UNO STATO ONESTO, a far cancellare la merda in rete...MA SI DEVE, IN UNO STATO ONESTO ....ELIMINARE IL COLPEVOLE DI TALI NEFANDEZZE....LA PRIGIONE PER SEMPRE..O IL MANICOMIO ....E IL MINIMO CHE SI POSSA CHIEDERE.
si potrebbe decidere anche per pene piu' interessanti come il taglio delle dita delle mani e per sicurezza anche dei piedi, oppure la castrazione chimica ...e non siamo certo degli aguzzini...vogliamo solo difendere la vita di persone normali e delle loro famiglie da CERTI FALLITI NELLA VITA E NEL WEB COME MICHELE NISTA ....STALKER DI PROFESSIONE, PSICOPATICO, PERDENTE, INCAPACE DI INTENDERE E VOLERE, DI SAPER VOLER BENE ...EGOISTA ED EGOCENTRICO ALLO STATO PURO...PERICOLOSO, VIOLENTO E CHIASSA' ANCORA COSA
MICHELE NISTA: SOGGETTO PERICOLOSOnon capisco perche' debbono lavorare coloro che sono stati colpiti DAGLI STALKER e tante persone nei vari  social ...con un enorme dispendio di tempo e risorse..invece che la legge..e la polizia ..con una pena pesantissima e che non permetta il ripetersi di un tale abominio 
GUARDATE COSA TROVATE SU UN COMMENTO DEL NOTO SITO LETTERA 43 :


VOI CARI LETTORI AVETE CAPITO BENISSIMO CHE MICHELE NISTA E' STATO L'AUTORE DEL COMMENTO SPACCIANDOSI PER ALFREDO PIACENTINI...
LO SCAMBIO DI PERSONALITA' E' REATO GRAVISSIMO E IL SIGNOR MICHELE NISTA POTREBBE FINIRE AGLI ARRESTI NELLE PROSSIME ORE IN INGHILTERRA.
speriamolo tutti vivamente e con cuoire..eliminazione defenitiva degli stalker fisica !!!



Share/Bookmark

WMO E PROF:IT OPERAZIONE TORO!

SEGNALATO UNA IMPORTANTE OPERAZIONE SU WMO EQUITY . STESSA OPERAZIONE INDICATA SU PROF:IT MA CON QUANTITA' E PESI PIU' RILEVANTI.



ADERIRE A WMO EQUITY O A PROF:IT
PER INFO: MERCATILIBERI@GMAIL.COM

mercato azionario giapponese che segna nuovi record,,,MA QUESTA VOLTA grazie a una debolezza generalizzata dello yen..che NON favorisce le altre borse asiatiche tutte in flessione .
In EUROPA C'E' IL DILEMMA FRA EURO E MERCATI AZIONARI. se ci sara' l'accordo con la grecia il dollaro dovrebbe indebolirsi...invece in queste ore si e' rafforzato. Ma se ci sara' l'accordo con la Grecia i mercati azionari festeggeranno. Il movimento di ieri di borse forti ed euro debole non puo' continuare a lungo. Ricordo poi la resistenza a 1,05.

sulla grecia siamo sempre piu' al ridicolo.....si parla di accordo, di bozza di accordo, di prepararazione alla bozza dell'accordo, di tasse sul patrimonio e di tasse sui prelievi..i GRECI SEMBRANO PENELOPE...di notte rimettono in discussione quanto proposto di giorno..vediamo se alla fine la strategia del logoramento li premiera' o meno.

Il mondo si prepara a una inflazione di tipo nuovo....una serie di nuovi lavori, di start up piu' o meno reali, i social 2.0 ...tutta una serie di attivita' dagli alti costi ....al contrario in una fase iniziale molti lavori continueranno a perdere valore ....PICCO DI DEFLAZIONE LAVORATIVA....improvvisamente materie prime saliranno, certi lavori non potranno piu' scendere sotto soglia minima di sopravvivenza e altri lavori continueranno a essere sempre piu' pagati....INFLAZIONE ....a razzo....seguota da interessi alti....
INSOMMA NEI PROSSIMI 24 MESI CI SI DIVERTIRA'.....bastera' essere dalla parte dei giusti




Share/Bookmark